ENGLISH VERSION

 

ISSN 2039-5426
Periodico Quadrimestrale
ANNO VI, n.23, settembre-dicembre 2016

§23 ITALIANITÀ

a cura di Viviano Gravano e Giulia Grechi

Possiamo identificare alcuni caratteri distintivi, in qualche modo resistenti nel tempo e nello spazio, che definiscano, seppure parzialmente, l’identità di un popolo, di una cultura, di una nazione? Le identità collettive sono il frutto di una continua negoziazione, di una mutazione incessante e di una instancabile e complessa immaginazione. Come ha scritto Anderson, le nazioni si sono storicamente definite come comunità politiche immaginate, sovrane e limitate all’interno di certi confini. Tuttavia spesso il processo di costituzione di quell’identità collettiva definita come “nazionale”, ha oltrepassato i confini geografici della Nazione, per coinvolgere altri territori sia culturali che materiali, altre comunità, e farsi così diasporico e disseminato. Altrettanto spesso, in questo processo vengono disegnati degli elementi essenzializzanti: stereotipi fissati come caratterizzanti e immutabili non solo da uno sguardo esterno alla comunità, ma assunti a volte come significativi nelle stesse auto-narrazioni, in una sorta di auto-esotismo, o di volontaria e per certi versi rassicurante semplificazione. [leggi ancora]

ITALIANITA'

La Romanità dell’Italia coloniale e fascista.
La partecipazione Italiana alla Exposition Coloniale de Paris del 1931

di Viviana Gravano

In più occasioni Benito Mussolini ha dichiarato il suo amore per l’architettura ed ha espresso l’idea che questa possa potesse essere considerata la vera grande arte. […]

ITALIANITA'

Fratelli d'Italia, l'Italia si è persa

di Gloria Pasotti

“Fratelli d’Italia” o “Canto degli Italiani” è l’inno nazionale italiano scritto da Goffredo Mameli nel 1847 e musicato da Michele Novaro ed è, assieme alla bandiera tricolore, il simbolo dell’unità e dell’identità del nostro Paese. Si può ancora oggi parlare di unità identitaria geografica e culturale? Si possono delimitare in una struttura circoscritta quelle caratteristiche culturali e sociali che fondano il senso di appartenenza ad uno Stato?  […]

ITALIANITA'

Italy is Out. Una preview di TML Project

mostre a cura di Giulia Grechi e Viviana Gravano

Questo lavoro di Mario Badagliacca è una piccola anticipazione delle due mostre finali del progetto TML – Transnationalizing Modern Languages, promosso dalla Univeristy of Bristol, The University of Warwick, Queen Margaret University (Edinburgh), University of St.Andrews, Cardiff University, sul tema della italianità nel mondo.  Le due esposizioni si terranno a fine ottobre a Roma alla British School of Rome, e a dicembre all’Istituto Italiano di Cultura a Londra, e saranno curate da Viviana Gravano e Giulia Grechi con Routes Agency. […]

ITALIANITA'

La lingua degli affetti e del desiderio.

Intervista di Davide Ricco a Cesare Pietroiusti

Attraverso una serie di laboratori Cesare Pietroiusti sta conducendo una ricerca sull’importanza dell’uso della propria lingua madre in contesti internazionali legati alla comunicazione e alla discussione artistica. La preponderanza del Basic English in tali contesti rischia di determinare un appiattimento e una semplificazione del pensiero: da qui deriva il tentativo di un utilizzo raffinato, consapevole e complesso delle diverse lingue madri e l’attenzione alle infinite sfumature di concetto e di significato che emergono durante i laboratori. […]

ITALIANITA'

2011: riflettendo sull’italianità (dentro, ma soprattutto fuori, della videoarte nazionale)

di Raffaele Gavarro

Sarei qui per parlarvi di videoarte e in particolare di quella italiana e dell’italianità che la caratterizza sin dagli esordi, quelli dei pionieri Luciano Giaccari e Alberto Grifi, tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta, e poi di Lola Bonora con il suo primo centro di documentazione sulla videoarte fondato a Ferrara nel 1972. […]

ITALIANITA'

DIMENTICATO A MEMORIA
Pratiche artistiche e memoria collettiva, oltre il monumento

a cura di Paola Bommarito, Giulia Crisci e Giulia Grechi
Racconto visivo a cura di Carolina Farina

Dimenticato a memoria è stato un campo sperimentale di formazione e ricerca artistica, svoltosi nel bene confiscato alla mafia Fiori di Campo a Marina di Cinisi gestito dalla Cooperativa Libera-Mente Onlus, che si inserisce tra le attività del progetto di ricerca Ulissi di Routes Agency. […]

ITALIANITA'

Diversità italiana

di Lorenzo Perrona

Nei momenti di crisi, di cambiamento, di riflessione, gli scrittori esprimono immagini portatrici di visioni alternative o d’opposizione rispetto ai dati della realtà. Si pensi a quanto, in Italia, le spinte novecentesche verso libertà e democrazia siano state frutto di progettualità in radicale contrasto con le condizioni esistenti di fatto nella penisola (il ventennio totalitario, le condizioni socio-economiche, la diversità culturale regionale, la differenziazione sociolinguistica), e a quanto la produzione letteraria abbia contribuito a costruire le basi culturali di questa progettualità. […]