ENGLISH VERSION

 

ISSN 2039-5426
Periodico Quadrimestrale
ANNO VI, n.23, settembre-dicembre 2016

§23 ITALIANITA'

a cura di Viviana Gravano e Giulia Grechi

Possiamo identificare alcuni caratteri distintivi, in qualche modo resistenti nel tempo e nello spazio, che definiscano, seppure parzialmente, l’identità di un popolo, di una cultura, di una nazione? Le identità collettive sono il frutto di una continua negoziazione, di una mutazione incessante e di una instancabile e complessa immaginazione. Come ha scritto Anderson, le nazioni si sono storicamente definite come comunità politiche immaginate, sovrane e limitate all’interno di certi confini. Tuttavia spesso il processo di costituzione di quell’identità collettiva definita come “nazionale”, ha oltrepassato i confini geografici della Nazione, per coinvolgere altri territori sia culturali che materiali, altre comunità, e farsi così diasporico e disseminato. Altrettanto spesso, in questo processo vengono disegnati degli elementi essenzializzanti: stereotipi fissati come caratterizzanti e immutabili non solo da uno sguardo esterno alla comunità, ma assunti a volte come significativi nelle stesse auto-narrazioni, in una sorta di auto-esotismo, o di volontaria e per certi versi rassicurante semplificazione. [leggi ancora]

ITALIANITA'

Dell’italianità. Una storia di dilagazioni

di Cristina Lombardi-Diop

Succede che alla fine degli anni Novanta una famiglia italiana, la mia, cambia nome e cambia volto. Questo avviene attraverso un segno diacritico, un trattino, che unisce e divide. Lombardi, uno dei cognomi più diffusi in Italia, si unisce a Diop, uno dei cognomi più diffusi in Senegal. Cambia quindi il volto dell’italianità e il contenuto della memoria, il significato delle radici. […]

ITALIANITA'

Beyond Borders. Transnational Italy
Oltre i confini. Italia transnazionale

a cura di Giulia Grechi e Viviana Gravano

La mostra Beyond Borders. Transnational Italy è uno dei principali output di ricerca del progetto TML – Transnationalizing Modern Languages. Mobility, Identity and Translation in Modern Italian Cultures, insieme a progetti didattici, pubblicazioni e convegni internazionali. […]

ITALIANITA'

Carta d'Italia Unita

di Flavio Favelli

La Carta d’Italia del Touring Club Italiano in scala 1 : 250.000
fu emessa in varie serie dal 1905 al 1920.
La serie completa era di 59 fogli in busta che aperti misuravano 44×30 cm.
Mio nonno teneva qualche foglio in auto, quello di Bologna che comprendeva parte dell’Appennino con la casa di Pavana e Firenze.
Ho sempre pensato che ognuno avesse il suo pezzo di mappa relativo alla sua zona, una specie di carta indigena, che dava un punto di vista locale, in sitonia con la tradizione nazionale del campanile. Con una carta poco pratica da sfogliare edita quasi in sessanta pezzi il Touring dava una fedele interpretazione del Belpaese.
L’operazione di mettere insieme queste mappe è prima di tutto una forzatura.
Un’Italia mai pensata, perché nessuno prima aveva mai visto la Carta d’Italia completa del Touring Club. […]

ITALIANITA'

Episodi di Luce

di Roberta Bernasconi

Girando per le strade di Scutari, per i bar e i mercati all’aperto del centro incontro velocemente l’accoglienza e l’uso della lingua italiana. Molti cercano le parole esatte per potermi rispondere mentre altri hanno dimenticato l’italiano, archiviato. Nei grandi negozi gli addetti ai lavori sembrano più preparati ad accogliere l’ospite italiano, che spesso sceglie l’Albania per vacanza o per stabilirsi con attività lavorative che hanno più opportunità di concretizzarsi lì dove l’euro ancora non è arrivato. A Scutari sono un’ospite e chi mi accoglie è Adrian Paci e la sua Art House inaugurata appena un anno fa. Aperta questa porta, ho avuto la fortuna di cogliere l’incontro e condividere pensieri con un gruppo di giovani artisti, principalmente italiani e albanesi, attraverso un contesto poco conosciuto ma così prossimo come l’Albania. […]

ITALIANITA'

Re-inventare l’italianità: la Triennale delle Terre italiane d’Oltremare di Napoli

di Alessandra Ferlito

Se la tradizione di fondere l’arte al potere per fissare i caratteri della italianità affonda le proprie radici nei secoli incidendo il profilo estetico (e non solo) del paesaggio italiano, durante il Ventennio fascista questa mission […]

ITALIANITA'

Il sole sorge ad Occidente

di Leone Contini

Ritrovo in casa una mappa dell’Albania, è datata 1939, l’anno dell’invasione militare italiana. Probabilmente apparteneva a mio nonno, che durante la seconda guerra mondiale prestò servizio nei Balcani. Alcune località con epicentro in Tirana sono evidenziate a matita, puntini e linee che raccontano un tentativo di controllo e di dominio. Il progetto “riattiva” quei sentieri di guerra, ma da una prospettiva inedita: mi sono dedicato a una meticolosa rete di viaggi, il più possibile fedele ai segni tracciati sulla mappa. Quegli scarabocchi, oggi frammenti insensati che emergono come da un’amnesia, sono stati il pretesto per andare-tornare in quei luoghi e riempire i vuoti generati da una perdita d’informazioni irreversibile, per ripercorrere strade dimenticate, espulse dal ricordo individuale e dalla memoria collettiva. L’Italia ha infatti rimosso dal dibattito pubblico il proprio passato coloniale, come la mia famiglia ha perduto le informazioni private relative alla mappa. […]

ITALIANITA'

Mai Morti: gruppi e reti del nazionalismo (neo)fascista sul web. Da boia chi molla al fascio-pop

di Pasquale Napolitano e Pierluigi Vitale

La disponibilità di notevoli quantità di dati, insieme con gli strumenti per la loro analisi sta avendo effetti in numerosi campi della ricerca sociale – dai processi economici a quelli di formazione ed evoluzione dei processi identitari e neo-comunitari. […]

ITALIANITA'

Affective Routes in Postcolonial Italy: Igiaba Scego’s imaginary mappings

di Laura Sarnelli

Current migratory flows from North Africa and the Middle East to Italy, combined with the presence of postcolonial diasporic communities as well as older cultural influences and exchanges harking back to the country’s strategic historical position in the Mediterranean, have been crucial factors in articulating a new discursive configuration […]

ITALIANITA'

Guardiamo dove siamo!

Sonia D’Alto in Conversazione con Christian Caliandro

Parlare di identità di un popolo, di una cultura, in una data società -e in contemplazione storica- significa fare appello ad attività quali quelle dell’immaginazione e della costruzione umana. È una negoziazione continua tra memoria privata e memoria pubblica. Forse la memoria privata è capace di forzare dei confini, come una sorta di teatro politico. La poesia del singolo piuttosto che l’autorità imposta come legge (pacifica) comune. Dunque, possibili narrative alternative. Narrative femminili, narrative delle migrazioni, narrative coloniali. Che possano costruire nuovi immaginari da condividere. Espellere fragili monumenti come esperienza della storia. […]

ITALIANITA'

Marinella Senatore. Le forme dell’effimero e la costruzione di comunità

di Serena Carbone

L’idea di nazione – come ci ha insegnato bene Benedict Anderson – combina perfettamente il carattere sacro e il carattere secolare di una comunità. […]

ITALIANITA'

Mediterraneità in bilico: la costruzione dell’italianità attraverso la conquista dell’oltremare

di Francesca Genduso

Nel giro di pochi decenni, l’Italia passa dalle lotte per la conquista dell’unità nazionale ai primi tentativi di occupazione in Africa Orientale. La costruzione di uno stato-nazione forte, in cui i propri abitanti siano legati da vincoli territoriali, politici e culturali, va di pari passo con il tentativo di estendere il proprio dominio  […]

ITALIANITA'

La Romanità dell’Italia coloniale e fascista.
La partecipazione Italiana alla Exposition Coloniale de Paris del 1931

di Viviana Gravano

In più occasioni Benito Mussolini ha dichiarato il suo amore per l’architettura ed ha espresso l’idea che questa possa potesse essere considerata la vera grande arte. […]

ITALIANITA'

Fratelli d'Italia, l'Italia si è persa

di Gloria Pasotti

“Fratelli d’Italia” o “Canto degli Italiani” è l’inno nazionale italiano scritto da Goffredo Mameli nel 1847 e musicato da Michele Novaro ed è, assieme alla bandiera tricolore, il simbolo dell’unità e dell’identità del nostro Paese. Si può ancora oggi parlare di unità identitaria geografica e culturale? Si possono delimitare in una struttura circoscritta quelle caratteristiche culturali e sociali che fondano il senso di appartenenza ad uno Stato?  […]

ITALIANITA'

Italy is Out. Una preview di TML Project

mostre a cura di Giulia Grechi e Viviana Gravano

Questo lavoro di Mario Badagliacca è una piccola anticipazione delle due mostre finali del progetto TML – Transnationalizing Modern Languages, promosso dalla Univeristy of Bristol, The University of Warwick, Queen Margaret University (Edinburgh), University of St.Andrews, Cardiff University, sul tema della italianità nel mondo.  Le due esposizioni si terranno a fine ottobre a Roma alla British School of Rome, e a dicembre all’Istituto Italiano di Cultura a Londra, e saranno curate da Viviana Gravano e Giulia Grechi con Routes Agency.[…]

ITALIANITA'

La lingua degli affetti e del desiderio.

Intervista di Davide Ricco a Cesare Pietroiusti

Attraverso una serie di laboratori Cesare Pietroiusti sta conducendo una ricerca sull’importanza dell’uso della propria lingua madre in contesti internazionali legati alla comunicazione e alla discussione artistica. La preponderanza del Basic English in tali contesti rischia di determinare un appiattimento e una semplificazione del pensiero: da qui deriva il tentativo di un utilizzo raffinato, consapevole e complesso delle diverse lingue madri e l’attenzione alle infinite sfumature di concetto e di significato che emergono durante i laboratori. […]

ITALIANITA'

2011: riflettendo sull’italianità (dentro, ma soprattutto fuori, della videoarte nazionale)

di Raffaele Gavarro

Sarei qui per parlarvi di videoarte e in particolare di quella italiana e dell’italianità che la caratterizza sin dagli esordi, quelli dei pionieri Luciano Giaccari e Alberto Grifi, tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta, e poi di Lola Bonora con il suo primo centro di documentazione sulla videoarte fondato a Ferrara nel 1972 […]

ITALIANITA'

DIMENTICATO A MEMORIA
Pratiche artistiche e memoria collettiva, oltre il monumento

a cura di a cura di Paola Bommarito, Giulia Crisci e Giulia Grechi
Racconto visivo a cura di Carolina Farina

Dimenticato a memoria è stato un campo sperimentale di formazione e ricerca artistica, svoltosi nel bene confiscato alla mafia Fiori di Campo a Marina di Cinisi gestito dalla Cooperativa Libera-Mente Onlus, che si inserisce tra le attività del progetto di ricerca Ulissi di Routes Agency. […]

ITALIANITA'

Diversità italiana

di Lorenzo Perrona

Nei momenti di crisi, di cambiamento, di riflessione, gli scrittori esprimono immagini portatrici di visioni alternative o d’opposizione rispetto ai dati della realtà. Si pensi a quanto, in Italia, le spinte novecentesche verso libertà e democrazia siano state frutto di progettualità in radicale contrasto con le condizioni esistenti di fatto nella penisola (il ventennio totalitario, le condizioni socio-economiche, la diversità culturale regionale, la differenziazione sociolinguistica), e a quanto la produzione letteraria abbia contribuito a costruire le basi culturali di questa progettualità. […]